• Fitness

    Oggi è stato il mio primo giorno di palestra, sono esausta!

    Primo giorno di palestra per me, dopo anni trascorsi ad avere come unica attività fisica quella di stare sul divano! Ebbene sì, mi sono resa conto di aver proprio bisogno di tonificare tutto il corpo, di staccare un po’ la spina e di sfogare le energie, ma soprattutto lo stress quotidiano, facendo esercizio fisico.

    La mia scheda prevede un’attività sul tapis roulant per scaldare i muscoli inizialmente. Sono in tutto 15 minuti di riscaldamento, la velocità posso variarla come meglio credo e come più mi sento di fare. Come primo giorno di palestra ho voluto evitare di strafare sul tapirulan, soprattutto perché non sono allenata e non sono per nulla abituata a smuovermi così tanto.

    Passata la fase tapis roulant mi sono dedicata ai pesi, dato che non devo dimagrire ma solo tonificare la mia scheda si concentra molto sullo sviluppo dei muscoli. Dopo i pesi divisi un po’ per tutto il corpo mi sono data allo step, una mezz’ora all’incirca, e alla cyclette, per venti minuti totali a resistenza minima e velocità crescente.

    Ho seguito il ritmo della musica per stare al passo con la cyclette, che mi è sembrata faticosa ma non troppo, tra tutti gli attrezzi che avevo nella scheda la cyclette era quello che conoscevo di più.
    Dopo la cyclette il mio piano di allenamento prevedeva un’altra mezz’ora finale di tapirulan.

    Sinceramente, tra pedalare e camminare velocemente alternando un po’ di corsa, preferisco nettamente la seconda. Il tapis roulant l’ho sempre trovato divertente, se avessi abbastanza spazio in casa e non abitassi in un condominio lo acquisterei, purtroppo però ho paura di fare troppo chiasso e infastidire gli abitanti del piano di sotto al mio appartamento.

    Con tutto questo allenamento e tutto questo tapirulan ora sono veramente esausta, sono tornata a casa e mi sono concessa un bel po’ di relax oltre a, ovviamente, una bella doccia rigenerante. Pur essendo così distrutta, sono soddisfatta del mio allenamento di oggi, non vedo l’ora di tornare in palestra tra due giorni – mi allenerò tre volte a settimana – e di ricominciare a correre a tempo di musica sul tapis roulant!

  • Fitness

    Ho passato la giornata a cercare una cyclette da camera

    La cyclette è uno di quelle fissazioni che mi sono messa in testa di voler acquistare, voglio poter spendere il mio tempo libero dedicandomi un po’ di più alla cura del mio corpo e della mia forma fisica. Purtroppo non riesco ad andare in palestra perché a lavoro faccio dei turni che cambiano settimanalmente, la palestra non è molto vicina a casa mia perciò è davvero difficile per me riuscire ad andarci in maniera costante.

    Ho provato in passato a fare l’abbonamento, ma ho dovuto abbandonare dopo un paio di settimane perché mi ero subito resa conto dell’impossibilità di frequentarla con la regolarità che desideravo. Per questo motivo ho passato la giornata a cercare recensioni cyclette da camera, navigando tra gli articoli che ho trovato in internet e leggendo le opinioni.

    Tra le bici da camera che subito mi sono saltate all’occhio, quelle ripiegabili mi sono sembrate subito molto interessanti. Vivo in un appartamento abbastanza piccolo, sapere di poter chiudere una cyclette quando non mi serve mi sembra una cosa molto interessante per le mie esigenze, così facendo non rischio di non avere spazio a sufficienza senza privarmi della possibilità di fare un po’ di allenamento.

    Ho già scandagliato le ellittiche e sinceramente non mi ispirano molto, il mio piano è di iniziare per un mesetto con una mezz’ora di cyclette al giorno e poi sfruttarla “soltanto” per riscaldare i muscoli prima di darmi al cardio. Ho trovato qualche allenamento online e qualche scheda che mi è sembrata molto interessante.

    Devo perdere all’incirca 5 kg ma soprattutto devo tonificare e assottigliare le cosce, il mio punto debole da sempre, per questo motivo ho deciso di acquistare una cyclette. Mi dà l’impressione che sia il mezzo più idoneo per il mio fine, vedremo sicuramente fra qualche tempo se le mie previsioni erano azzeccate.

    Ho anche una bella bicicletta regalatami per Natale, che ha trascorso la sua esistenza rinchiusa in garage. Ho un bel parco vicino casa, ma sinceramente tornata da lavoro non ho voglia di mettermi la tuta e uscire di nuovo, mi piace molto più l’idea di restare in casa davanti alla TV e pedalare per quanto voglio con la mia cyclette da camera.